Da Vedere a Varese

Varese vanta numerosi edifici religiosi e palazzi storici di grande interesse, uno dei più famosi è il Palazzo Estense, chiamato anche Ducale. Si tratta della magnificente residenza voluta dal Signore di Varese Francesco III d'Este nella seconda metà del Settecento, edificata in stile barocco e circondata da un rigoglioso giardino. Il Palazzo, che oggi ospita la sede del Comune e numerosi eventi culturali, si fregia anche di splendide sale interne con capolavori artistici che incantano i visitatori, affascinati in particolare dalla Sala Estense.

Prima di Palazzo Estense la sede del potere varesino era Palazzo Pretorio, edificato nel 1570 nel cuore della città, ovvero in Piazza Podestà dove troviamo anche il monumento noto come Garibaldino che celebra la vittoria del 26 maggio 1859 dei Garibaldini. 

Varese è, inoltre, celebre per le bellissime ville, alcune private ed altre aperte al pubblico, come Villa Mirabello che ospita musei civici varesini con collezioni di reperti archeologici di grande interesse per i turisti, piacevolmente colpiti sia dalle collezioni che dallo splendore del palazzo.

Anche l'incantevole Villa Menafoglio Litta Panza, che sorge nella frazione varesina di Biumo Superiore, è stata resa accessibile al pubblico, per gentile dono dei proprietari, e così i visitatori possono passeggiare per i suoi giardini e visitarne gli interni dove è ospitata una collezione d'arte contemporanea.

Queste sono soltanto alcune delle tantissime ville di Varese, città che offre ai visitatori anche edifici storici di grande interesse, il maggiore dei quali è la Basilica di San Vittore, patrono locale. La Chiesa quale la conosciamo oggi risale alla fine del Cinquecento, dopo l'abbattimento del precedente edificio sacro dalle minori dimensioni, nonostante sia stato necessario attendere due secoli per vedere la maestosa facciata neoclassica in marmo bianco di Leopoldo Pollack.

Sempre alla seconda metà del Settecento risale il completamento del bel Campanile antistante la Basilica di San Vittore, corredato della sua celebre torre chiamata bernascona, dal nome del suo creatore, l'architetto varesino Giuseppe Bernasconi.

A proposito di luoghi di fede merita, infine, una particolare menzione il Sacro Monte, il famoso Santuario a circa otto chilometri dalla città di Varese del quale parleremo di seguito.

 

Previsioni del Tempo